Vitiligine Terapia

Vitiligine Terapia: come trattare questa malattia delle pelle.

Se avete già visto i nostri precedenti articoli, sapete benissimo, ora, che cos’è la vitiligine.

Parleremo dunque del trattamento della vitiligine e di come “curarla”.

Le virgolette sono d’obbligo perché non esiste una cura definitiva della vitiligine.

Esistono soluzioni che sono in grado di risolvere efficacemente il problema, facendo diminuire enormemente il disagio. In aree più o meno estese.

La vitiligine può comunque presentarsi di nuovo e, per questi motivi, vanno pianificate nuove sedute per poter prolungare nel tempo gli effetti delle terapie.

Però risulta impossibile a chiunque promettervi che la vitiligine sparirà completamente e per sempre. Perché non è così.

Difficilmente il colore della pelle tornerà perfettamente uguale a quello naturale.

Ma i risultati che possiamo ottenere con le diverse terapie sono, in ogni caso, davvero validi.

Molte persone si trovano a disagio con la perdita di colore dovuta alla vitiligine,

I trattamenti, riducendo il problema, riducono anche questo tipo di malessere psicologico secondario.

Vediamo quali sono i principali trattamenti della vitiligine.

Possiamo distinguerli in due categorie principali:

  • Farmaci
  • Microfototerapia selettiva e mirata

Farmaci per Vitiligine

Vitiligine Terapia Farmacologica: scopriamo di più.

Solitamente il trattamento farmacologico di prima linea prevede l’utilizzo di farmaci corticosteroidei oppure di immunosoppressori.

Sono queste le due classiche di farmaci più utilizzate per la terapia della Vitiligine.

Ovviamente previa valutazione del Medico Dermatologo, che valuterà in base allo stato di salute del malato (più eventuali interazioni con altre terapie, intolleranze), a quanto è grave ed estesa la vitiligine e alla risposta del paziente al farmaco.

Corticosteroidei per la Vitiligine

Questo tipo di farmaci per uso topico sono prodotti di prima scelta nel trattamento. Tuttavia possono avere alcuni effetti collaterali che vanno tenuti in considerazione.

Ad esempio tra gli effetti collaterali abbiamo smagliature e acne.

Quindi il controllo Medico, come nella maggior parte delle terapie d’altronde, è necessario.

I corticosteroidei sono dei farmaci antinfiammatori molto potenti, utilizzati a supporto del processo di “ripgmentazione” della pelle.

Solitamente vengono però utilizzati in caso di vitiligine localizzata e non di vitiligine estesa.

Immunosoppressori

Anche questi farmaci vengono usati per la Terapia Vitiligine Farmacologica al fine di contrastare la patologia.

Gli immunosoppressori agiscono, appunto, sopprimendo l’attività del sistema immunitario.

Diminuendo così anche le risposte autoimmuni avverse ai melanociti. Che abbiamo visto essere cellule importanti per la produzione della melanina (responsabile del colore della nostra pelle).

Solitamente i principi attivi degli immunosoppressori li troviamo in forma di creme od unguenti per uso cutaneo.

Perché sono utilizzati questo tipo di farmaci?

Come abbiamo visto nella pagina riservata alle cause della vitiligine, si presume che anche i fattori autoimmuni giochino un ruolo importante all’origine della malattia.

Microfototerapia Selettiva e Mirata

Un trattamento molto efficace per combattere la Vitiligine è sicuramente la Microfototerapia selettiva e mirata.

Nata nel 1984, la microfototerapia è una soluzione valida e molto utilizzata in campo dermatologico.

Nei nostri Centri Specializzati in Vitiligine utilizziamo la Microfototerapia Brevettata Ratokderm®.

Questo apparato sfrutta raggi UVA e UVB in modo mirato e dosato sulle porzioni di pelle da trattare.

Per operare in completa sicurezza per l’operatore e per il paziente.

La terapia con questa sorta di “doccia solare” localizzata è divisa in cicli o sedute, della durata variabile.

Solitamente tra i 15 e i 30 minuti.

Si consiglia di effettuare un’applicazione massimo al giorno per un totale, in termini di arco temporale, di 5 sedute al massimo

Prima di iniziare dei cicli di fototerapia è necessario contattare il Dermatologo per avere tutte le indicazioni sulla preparazione e sulle eventuali interazioni.

Dopo questo primo ciclo di 5 sedute, solitamente si attendono circa 4 mesi per il ciclo successivo.

Qui le applicazioni possono essere più d’una durante la giornata e andrebbero ripetute ogni 7-14 giorni.

Di solito l’efficacia sulla vitiligine del viso si raggiunge più brevemente rispetto, ad esempio, al trattamento degli arti.

Per maggiori informazioni sulla microfototerapia contatta i nostri centri o leggi gli articoli del nostro blog.

Concludiamo qui l’articolo su Vitiligine Terapia. Se vuoi saperne di più su diagnosi, cause e definizione della vitiligine, clicca sui relativi link.

Torna su