Vitiligine e psoriasi

Vitiligine e psoriasi

Vitiligine e psoriasi comportano una predisposizione genetica e una risposta immunitaria innescata da fattori ambientali.
Pur essendo due patologie autoimmuni hanno una sintomatologia ben diversa e possono anche coesistere.

Un recente studio ha esaminato alcuni pazienti affetti sia dalla vitiligine che dalla psoriasi.

Cos’è la vitiligine?

La vitiligine è una condizione nella quale le cellule della pelle vengono attaccate e distrutte, causando la perdita di pigmento.
Questa condizione è cronica è al momento non esiste una cura.

Cos’è la psoriasi?

La psoriasi è una patologia cronica caratterizzata dalla rapida crescita delle cellule della pelle.

In condizioni normali, le cellule della pelle crescono e cadono, ma nel caso della psoriasi le
le cellule della pelle crescono molto rapidamente ma non cadono accumulandosi in alcune zone del corpo.

Vitiligine e psoriasi e le differenze nei sintomi

La psoriasi è una condizione topica e può manifestarsi ovunque sul corpo.
Tuttavia, è più comune all’esterno dei gomiti, alle ginocchia e al cuoio capelluto.

Una persona con psoriasi può provare una sensazione di bruciore o prurito, nelle aree interessate, e pelle secca e screpolata che può sanguinare.

La psoriasi generalmente copre il corpo in chiazze che possono sembrare rosse e squamose e possono persino colpire le unghie dei piedi o delle mani, causandone l’increspatura o la butteratura.

A differenza della psoriasi, è improbabile che la pelle colpita dalla vitiligine cambi consistenza, sebbene sia possibile del prurito.

Le cellule della pelle colpite perderanno il loro pigmento, facendole diventare bianche.

Le zone più colpite dalla vitiligine sono quelle più esposte al sole, come viso e mani, ma può colpire ogni parte del corpo.

La vitiligine si manifesta in tre modelli generali:

  • Focale: limitata a un’area
  • Segmentale: su un lato del corpo,
  • Generalizzata su diverse aree in tutto il corpo.

Studio

Lo studio è stato condotto in Francia presso un unico centro tra gennaio 2017 e gennaio 2020.

Dei 436 pazienti con vitiligine, 74 avevano una storia personale passata e/o attuale di psoriasi.
Di questi 75 pazienti con entrambe le condizioni, 45 erano donne.

Per valutare la vitiligine è stato utilizzato il questionario della Vitiligo European Task Force e il Vitiligo Extent Score. Inoltre, stati analizzati l’ormone stimolante della tiroide (TSH) e gli anticorpi tiroidei

La psoriasi, invece, è stata valutata utilizzando il Psoriasis Area and Severity Index (PASI).

I risultati hanno mostrato:

  • la psoriasi a placche era la tipologia più comune riscontrata in 48 pazienti.
  • l’insorgenza della psoriasi è stata segnalata prima dello sviluppo della vitiligine, riscontrata in 46 pazienti
  • in 12 pazienti le lesioni psoriasiche erano nello stesso punto della vitiligine
  • l’esordio della psoriasi è avvenuta in pazienti più giovani rispetto alla vitiligine
Torna su